Fullscreen

ITALIANO / ENGLISH
    Biografia
    stefaniapigato

    Lavori recenti

    Site specific works

    Stefania Pigato è coreografa Italiana e direttrice del training per la formazione professionale sulla danza The Bridge Pigato Contemporary (Zanè – VI) e Direttrice Internazionale per la Danza Contemporanea per le Accademie di Margot Fonteyn nel mondo.
    Tutti i suoi studenti superano audizioni in prestigiose Università della danza e Compagnie o vengono invitati con borse di studio e presso Junior Company (Codarts, Artez, Acts, Alvin Aley, Conservatorio Madrid, Rambert School, Northern School, Junior Company Cannes, Compagnia Nunzio Impellizzeri, Teatro Avignone…).
    Si forma in Italia e all’estero studiando con Noelle Winkelman (classico-Accademia di Ginevra), Matt Mattox (jazz), Joe Alegado (moderno – Limon), Jan Marc Boitiere (membro esami contemporaneo – stato francese), Stephen Petronio (contemporaneo), Nicole Caccivio (partnering e contact improvvisation).

    Dirige una sua compagnia dal 2000 al 2009, con la quale realizza diverse produzioni teatrali che sono presenti in molti Festival e Teatri Internazionali, tra cui: Roesso Mondo (Padova), Opus Ballet (Firenze), Vicenza Danza Festival (Vicenza), Pergine Spettacolo Aperto (Trento), Teatro Augenblicks (Vienna), Festival Internazionale Danza urbana (Bologna).
    Come coreografa collabora e viene invitata da diverse compagnie prestigiose, tra cui il MAGGIO DANZA (Firenze), OPUS BALLET (Firenze), M.M COMPANY (Reggio Emilia), VERVE – NORTHERN SCHOOL OF CONTEMPORARY DANCE (Leeds – UK), Postgraduate CONSERVATORIO NAZIONALE SUPERIORE DANZA (Lyon - FR).

    Riceve per la coreografia un premio della Critica da F. Bernabini, un premio Istituzionale dalla sua città natale di Thiene (Vi) per la ricerca coreografica sulla danza contemporanea, in campo internazionale e un Premio Istituzionale a livello mondiale dalla Margot Fontayne Foundation per l’importante attività coreografica e come pioniera della danza in campo pedagogico, un Premio all’interno del Riga Spring Competition 2023 (Lettonia) per l’eccellenza artistica nella danza contemporanea”. Nella creazione “L’esodo dell’anima” riceve Riconoscimenti ministeriali e dalla Commissione Europea; per la stessa creazione viene invitata al Festival Internaz. di danza in Germania a Giessen, con apprezzamenti dalla critica, e al Gala di Cattolica di ITA ON TOUR, di fianco a Royal Ballet (Londra) e Delattre Dance Company (Mainz). Altre coreografie vengono ospitate presso lo Stadttheater Bremerhaven nel Gala diretto da Sergei Vaneav, in Germania e la coreografia Celeste viene invitata per un intervento artistico all'interno della ArtEZ University of The Arts (Arnhem, Olanda). In occasione dell'evento di proclamazione di Trento Capitale Europea del Volontariato 2024 viene invitata come ospite con la coreografia Born and Reborn, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

    Sviluppa una particolare ricerca coreografica che la avvicina alla realizzazione di installazioni e site specific works, ossia lavori coreografici finalizzati alla valorizzazione e alla interazione di siti architettonici, spazi urbani e industriali. In questo senso crea alcune produzioni di danza e architettura: Inaugurazione dell’Istituto Farina (Vicenza) ristrutturato dal noto architetto Portoghesi (Direttore Biennale Venezia), produzione Pergine Spettacolo Aperto (Pergine-Trento), Festival di Danza Urbana (Piazza Maggiore - Bologna). Sempre in spazi alternativi-industriali crea performance coreografiche per marchi come, Police e Givenchy (Fiera internaz. degli occhiali - Milano), Gufo (Pitti moda - Firenze), Prato expo (Fiera Internaz. del tessuto - stazione Leopolda - Firenze), Bioline (Fiera internaz. della cosmesi - Bologna), Andretto design (Reggio Emilia), Credem (Castello Felino - Parma).

    Dal 2005 si occupa di didattica sulla tecnica della danza contemporanea e sviluppa un suo metodo "PIGATO CONTEMPORARY" riconosciuto ed inserito dall'Accademia di Margot Fonteyn come parte del proprio curriculum internazionale, che viene richiesto da molte scuole e centri a livello internazionale. Collabora con Istituzioni e Centri per la formazione professionale della danza contemporanea per danzatori e insegnanti: Opus Ballet (Firenze), Accademia Statale Coreografica Riga (Lettonia) Agora Project (Reggio Emilia), Il Balletto (Castelfranco Veneto), Rambert School (UK). E’ tutor per la Royal Academy of Dance all’interno della Summer School of Royal Academy of Dance (Italia) e nei corsi di formazioni (Cpd) per insegnanti, per Ateneo della Danza di Siena e per AICS.

    Molte sue coreografie, realizzate presso scuole di alta formazione, sono pluripremiate in Concorsi Internazionali. Viene invitata come giurata all’interno di Concorsi e come docente per audizioni presso scuole Internazionali.
    , e al Gala di Cattolica di ITA ON TOUR, di fianco a Royal Ballet (Londra) e Delattre Dance Company (Mainz)

     

     

    Produzioni e performance

    Uno di dodici

    PRODUZIONE PER SPAZI TEATRALI

    Uno di dodici

    Celeste

    PASSO A DUE

    Celeste

    Take me away

    PASSO A DUE

    Take me away

    Enough is Enough!

    PRODUZIONE PER SPAZI TEATRALI

    Enough is Enough!

    Doppio Parlato

    PASSO A DUE

    Doppio Parlato

    Ananda

    Back stage MAGGIO DANZA (FI)

    Ananda

    Something Personal

    PRODUZIONE PER SPAZI TEATRALI

    Something Personal

    Fast Kiss

    PRODUZIONE PER SPAZI TEATRALI

    Fast Kiss

    Il giardino di Kama

    PRODUZIONE PER SPAZI TEATRALI

    Il giardino di Kama

    Ali Spiegate

    PRODUZIONE PER SPAZI TEATRALI

    Ali Spiegate

    H2e

    Lavoro sperimentale per 7 danzatori

    H2e

    Corpi in Vetro

    Site specific works

    Corpi in Vetro

    Dal gusto al piacere

    Site specific work

    Dal gusto al piacere

    Pigato Contemporary - The Method


    • stefaniapigato
    • stefaniapigato
    • stefaniapigato
    • stefaniapigato
    • stefaniapigato
    • stefaniapigato

    PIGATOCONTEMPORARY
    IL METODO

    Alla base del metodo Pigato Contemporary troviamo una profonda ricerca nell’ambito del movimento che, sfruttando al massimo la conoscenza della danza classica, mira a restituire un linguaggio denso di elementi adatti alla comprensione della danza contemporanea.
    Dall’elaborazione, modifica, rivoluzione, ed evoluzione della danza classica emergono nuovi paradigmi d’ingresso al movimento, che derivano in parte dalla fusione di più tecniche contemporanee, in parte dalla personale sperimentazione compiuta da Stefania Pigato.
    Lo studio del metodo conduce ad appropriarsi di uno stile spontaneo e fluido, basato su un movimento continuo ma scattante, veloce e ricco di virtuosismi naturali, in cui la tecnica si pone al servizio di codici nuovi.

    Nella metodologia niente è lasciato all’improvvisazione.
    Ciascun passaggio/elemento o codice si esprime attraverso specifici esercizi in progress e la tecnica, anche se produce un movimento fluido e leggero, è supportata da un’approfondita opera concettuale di analisi.
     
    Al metodo in se stesso si affianca il lavoro coreografico, articolato sui diversi gradi di difficoltà di volta in volta superati nella metodologia.
    Il repertorio coreografico prevede studi di assoli, passi a due o composizioni di gruppo.
     
    Ogni coreografia abbraccia un determinato messaggio comunicativo, supportato da una drammaturgia che sviluppa il tema di lavoro prescelto.

    L’insieme della metodologia – che contempla tecnica, Contact improvvisation, partnering e coreografia - consegna chiari e forti valori tecnici, stilistici, espressivi, creativi.

    La didattica del metodo Pigato Contemporary si articola in più lezioni, volta per volta più impegnative per livello e difficoltà, seguendo uno schema di progressione codificato.

    Le lezioni si svolgono al “centro” senza l’ausilio della sbarra, integrando più fronti e piani di lavoro, e sono strutturate su una serie di esercizi, diagonali, variazioni, contatti corporei, elementi di partnering, studi di percorsi coreografici che prevedono l’apprendimento di assoli, passi a due, composizioni coreografiche.

    Il metodo PIGATO CONTEMPORARY è richiesto in molte scuole in Italia  e all’estero tra cui: IL BALLETTO (Castelfranco Veneto-TV), OPUS BALLET – CENTRO INTERNAZIONALE DI DANZA E SPETTACOLO (FI), SUMMER SCHOOL – ROYAL ACADEMY OF DANCE (Val di Non – TN), ACCADEMIA STATALE  (Riga – Lettonia), DANCE EDUCATIONAL CENTER (Tombolo – PD), NORTHERN SCHOOL OF CONTEMPORARY DANCE (Leeds-UK), LABORATORIO DANZA (VR), DANZA MANIA (Pergine – TN), PROGETTO DANZA (Legnago – VR), DIDANZA (Zanè – VI), ARTE IN MOVIMENTO (Asolo – TV), ALIINSCENA (Arzignano – VI).
    Diversi insegnanti di danza, Italiani, stanno studiando e praticando la metodologia PIGATO CONTEMPORARY.

    • stefaniapigato
    • stefaniapigato
    • stefaniapigato
    • stefaniapigato
    • stefaniapigato
    • stefaniapigato
    Pigato Contemporary - The Bridge


    • stefaniapigato2
    • stefaniapigato2
    • stefaniapigato2
    • stefaniapigato2
    PIGATOCONTEMPORARY 
    THE BRIDGE


    BANDO UFFICIALE PER AUDIZIONE ANNO ACCADEMICO 2023-2024
    Per accedere al The Bridge, bisogna aver compiuto almeno 13 anni. È sconsigliato dopo i 21 anni.

    La richiesta va effettuata compilando il modulo a questo link:
    https://form.jotform.com/230672437853360
    L’audizione si terrà il 27 maggio dalle ore 10.00 presso la sede di Zanè situata in via Prà Bordoni 59 (secondo piano edificio The Colours) e solo 5 gli studenti potranno essere scelti, tra i vari candidati, per accedere al percorso per l’anno accademico 2023-2024.

    La giornata di sabato 27 maggio sarà così articolata:

    Una lezione di classico di 90 minuti. L’utilizzo delle punte è consigliato ma non obbligatorio.

    Una lezione di contemporaneo di 90 minuti.

    La presentazione di una variazione a scelta tra classico o contemporaneo del candidato.

    Colloqui con i candidati ed i genitori degli stessi in caso di esito positivo.

    Il pagamento di 50 euro della quota di partecipazione,  che comprende anche la polizza assicurativa, va effettuato entro 48 ore dall’ iscrizione tramite bonifico al seguente iban:

    PIAC Polo Itinerante Arti Coreutiche
    Unicredit banca Filiale di Roma C.
    IBAN: IT77Q0200838970000106581148
    BIC: UNCRITM1C57
    Causale: S.A. The Bridge (nome e cognome partecipante)

    Per ogni esigenza si prega di contattare il 392 6876794 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19 ed il sabato dalle 10 alle 13.

    Iscriviti:
    qrcode

    Scarica la locandina.

    THE BRIDGE è un percorso intensivo e specifico, per pochi studenti (dai 14 ai 19 anni), sulla formazione classica e contemporanea, con indirizzo specifico pre-professionale sulla danza contemporanea. Il training è diretto da Stefania Pigato. Gli studenti vengono scelti previa audizione per talento e determinazione. Il nome “The Bridge” rappresenta il significato del progetto, cioè un ponte di preparazione per accompagnare i ragazzi, ad avvenuta maturità scolastica (18 anni compiuti), all’accesso di Accademie, Università e giovani Compagnie Europee.

    All’interno di The Bridge la direzione segue gli studenti nella formazione, sia come danzatori, che come persone.
    L’ambiente creato è una sorta di “famiglia allarga- ta,” dove la serenità è l’obiettivo principe del training.
    Il clima è privo di sterili competitività e le relazioni sono finalizzate alla collaborazione degli uni verso gli altri, nonché alla costruzione di progetti condi- visi, risultato di una forza collettiva, supportata anche dalla creatività e dal talento di ciascuno. Una sorta quindi di percorso che aiuta lo studente a credere in se stesso e a sviluppare le proprie potenzialità fisiche e creative per costruire un proprio “io” tecnico e artistico, necessario al futuro lavorativo del palcoscenico.
    Lo studio della danza è giornaliero dal lunedì al sabato e ogni giorno si studia classico, punte, repertorio e contemporaneo nelle varie tecniche di: Floor work, Flying low, Acro Phisical Theatre, ”Pigato Contemporary” - Tecnica contemporanea e Partnering, Release e Contact Improvvisation. A fianco, altre discipline di preparazione sia atletica che comunicativa ed espressiva. Una particolare attenzione è rivolta al lavoro coreografico con studio giornaliero di soli, duo, trii, composizioni con differenti coreografi residenti ed ospiti. I docenti residenti sono 5 e in più, ogni mese, viene invitato un prestigioso ospite come docente/coreografo. Un percorso intenso che richiede impegno, passione e volontà. Un monte ore di studio di circa mille ore distribuite nell’arco dell’anno.

    LA SEDE
    Gli studenti esterni, provenienti da diverse città d’Italia, si trasferiscono a Thiene (VI) e studiano presso le scuole d’istruzione pubbliche o private; alloggiano presso appartamenti centrali e comodi a tutti i servizi.
    Per i più giovani è prevista la figura di un tutor.
    La sede di The Bridge è a Zanè (Vi), in via Prà Bordoni 59, al secondo piano di un edificio moderno, The Colours, premiato per il suo design.

    Le sale di studio sono tre, con grandi vetrate verso un bel panorama. Sotto alla sede di The Bridge, sempre all’interno dello stesso edificio, si può usufruire del bar / ristorante.

    DOCENTI E COREOGRAFI RESIDENTI
    Margherita Lista - Classico, Punte, Repertorio, Coreografia
    Stefania Pigato - Contemporaneo-Tecnica e Partnering, Contact, Coreografia, Improvvisazione
    Giulia Albiero - Floor work, Power yoga e Coreografia
    Paolo Benedetti - AcroFloorWork e Phisical contact
    Alessio Di Stefano - Coreografia
    Viviana Pacchin (assist. S.Pigato) - Classico, Coreografia

    DOCENTI OSPITI 2018-2023

    Gianluca Vincentini (NSCD_ UK)
    Riccardo Buscarini (Place UK)
    Natasa Novotna (NDT)
    Ricky Bonavita (A.N.)
    Philippe Lorneaux (CNSD- FR)
    Antonia Vitti (CNSD-FR)
    Samuel Western (Codarts-BA Cont.dance–Zurigo )
    Michele Pogliani (MP3 Project)
    Olga Vinogradova (S.Pietroburgo)
    Ivan Montis (Scapino)
    Ludovico Pace (Assist. M.Goecke)
    Federica Esposito (international freelance)
    Sergei Vaneav (dirett. Stadttheater Bremerhaven)
    Andrè Malosà (dirett. Pridansp San Paolo)
    Davide Iacobone (international freelance)
    Jason Mabana (Direttore delle prove e produzione e docente Rambert di Londra)

    • stefaniapigato2
    • stefaniapigato2
    • stefaniapigato2
    • stefaniapigato2
    • stefaniapigato2
    Gallery
    Enough is enough 02
    Enough is enough 01
    SOMETHING PERSONAL 1
    SOMETHING PERSONAL 2
    SOMETHING PERSONAL 3
    SOMETHING PERSONAL 6
    SOMETHING PERSONAL 7
    d.p.
    d.p.
    d.p.
    d.p.
    corda5
    corda1
    gallery
    gallery
    gallery
    foto
    Descrizione
    Inserire la descrizione
    Video
    Rassegna stampa
    Stelle mondiali della danza. Royal Academy in scena

    Corriere del Trentino

    Premio Istituzionale dalla città di Thiene

    altovicentinonline.it

    C'è verve nelle relazioni tra individui. La Northern ne interpreta le vibrazioni

    Giornale di Vicenza

    Il resto del Carlino

    E' Bologna il palcoscenico della danza

    La Repubblica

    Quanfo lo spazio urbano diventa palcoscenico

    Il giornale di Vicenza

    Il passo a due strega la giuria

    Stefania Piagato premiata in America da Kennet Ludden

    Dance Hall News

    Il Metodo Pigato sulla E-News globale della Royal Academy of Dance

    RAD - Royal Academy of Dance

    Dall'Inghilterra Verve tra sperimentazione e moderna ricerca

    Giornale di Vicenza

    Nuova Vicenza

    Stefania Pigato, danza da premio

    Il giornale di Vicenza

    Coreografa al festival di Mantova

    Metro Spettacoli Milano

    Se la danza incontra lo Sport

    Pigato premiata in America fra le star della danza mondiale

    Il giornale di VIcenza

    A Thiene la Northen School of Contemporary Dance di Leeds

    AED - Associazione Europea Danza

    "Something Personal" & "P_ossessioni" al Busnelli di Dueville (VI)

    Il Giornale di Vicenza

    Corriere della Sera

    La danza giovane incontra lo sport

    Danza in fiera

    Teatro del maggio musicale Fiorentino

    La Repubblica

    Nuova Danza: Ventriglia padrino di giovani coreografi.

    La danza di Stefania Pigato, e “un ponte” verso il futuro

    Dance Hall News

    Stefania Pigato coreografa a Leeds alla prestigiosa Northern School

    Giornale di Vicenza

    Il giornale di Vicenza

    Corpi e movimenti nel Codice a barre, vince l'idea della coreografa Pigato

    Florence Dance Festival

    Le fughe di una donna, coreografia vincente

    Il Giornale di Vicenza

    Stefania Pigato protagonista di "Maggio Danza"

    Il Corriere della Sera

    Martinitt: sul palco giovani compagnie d'autore: la danza contemporanea riavvia il teatro

    Contatti
    Info